?

Log in

No account? Create an account
 
 
queenseptienna
28 November 2011 @ 01:30 pm
Sissignore, questo è un vero e proprio post di rant alla mia vecchia maniera. Destinatario? La mia ex amyketta preferita, ovviamente, che da quando me ne sono andata cerca sempre di colpirmi, ma scarseggia in stile. Strano, la tua "vicina di casa" potrebbe insegnarti un sacco di cose in merito, almeno lei è più brava.

Ma partiamo dall'antefatto: il buon Edozar coinvolge me e una sessantina di scrittori in un progetto chiamato "Albi di fantascienza" sotto edizioni Il Papavero. Dopo un travagliata discussione creata da me e dalla mia editor vista l'inaffidabilità dell'editore in questione, siamo passati sotto Edizioni Diversa Sintonia.

L'unico punto fondamentale della faccenda è che non ci sarà il cartaceo, ma solo l'ebook per adesso.

Ora: Edizioni Diversa Sintonia (EDS) venne classificata come un DOPPIO BINARIO.
Cosa significa? Che nella magica suddivisione di editori non a pagamento e a pagamento, EDS si colloca esattamente nel mezzo.
EDS non chiede alcun contributo, solo chiede l'acquisto di due o tre copie del proprio libro nel caso del cartaceo.
Del cartaceo, per l'appunto, che qui solo non esiste, ma nel caso verrà mai prodotto non ci sarà nemmeno la richiesta di acquisto di mezza copia.

EDS fa editing gratis. Non chiede contributo (se non l'acquisto di due o tre copie, che sinceramente è come se fossero zero, essendo un piccolo editore). Da ISBN e distribuzione nazionale. E' al centro della fantascienza italiana.

COME. CAZZO. TI. PERMETTI. DI. DIRE. CHE. E'. A. PAGAMENTO?
E soprattutto: come cazzo ti permetti di solo pensare che IO o tutti quelli che mi seguono e che erano con te fino a maggio possano pubblicare a pagamento.


La nostra amyketta infatti, dopo la pubblicizzazione del primo albo, manda messaggeri a portare il suo rant al povero Edorzar, che con somma irritazione cancella i suoi interventi e esprime un certo disappunto, visto che ciò che si è affermato è totalmente falso.
La discussione però è ben celata nei meandri di bacheche segrete di facebook e privé assassini, perché sia mai di avere la faccia di merda di dirle in pubblico certe stronzate.