?

Log in

No account? Create an account
 
 
queenseptienna
05 November 2012 @ 10:00 am


31 dicembre 2015

Oggi è Capodanno. Non è una festa che abbia mai particolarmente gradito in precedenza, sono una persona noiosa che va a dormire presto, soprattutto da quando è iniziato tutto il casino.

Mi rendo conto di come una volta il tempo fosse determinato dagli orari lavorativi, dalla socialità, dagli eventi. Ora che siamo tornati a vivere in uno stato pressoché medievale, il tempo è scandito dalla luce. All’alba ci alziamo e lavoriamo approfittando della prima luce, il pomeriggio idem. Non appena diventa buio ceniamo e poi andiamo a dormire.

Sono anni che non porto più un orologio e le pile degli altri hanno smesso in fretta di funzionare. Il risultato è di non sapere mai che ora è.

Oggi mi sono venute le mie cose. E solo a dirlo so che fa schifo, ma il dolore è atroce, i crampi quasi impossibili da sopportare. L’umore poi è nero, così tutti mi stanno alla larga. Sto così male che potrei uscire di casa e affrontare un’orda di Gialli in pieno berserk. Per ora mi limito a rintanarmi sotto il piumone.

È sera inoltrata quando mi risveglio e sento mia madre urlare. Alzo la testa di scatto dal cuscino e ci infilo una mano sotto, afferrando il coltello che tengo sotto in caso di necessità e balzo giù dal letto. Scendo le scale e arrivo in cortile, vedendo che tutti sono vicino al cancello. Là in mezzo mia madre piagnucola e il gelo mi pervade.

Scosto i parenti e le vado vicino, controllandola, ma apparentemente non ha nulla che non va. «Che è successo?»

I grugniti fuori dal cancello mi rispondono al posto suo.

Gialli.

A quanto pare sono venuti a festeggiare l’anno nuovo.

«Stai bene?» chiedo a mia madre, che annuisce. «Ti hanno morso?»

«No» risponde, tirando su col naso. «Ho aperto lo sportello per controllare… avevo sentito un rumore… e ne ho visto uno.»

Stringo il coltello che ho in mano. Come cazzo hanno fatto quei bastardi merdosi ad arrivare fino a qua? Alzo la testa verso Hush e mio fratello, che si guardano in cagnesco e allora capisco perché è accaduto. «Non avete fatto il giro lungo, vero

Bang.

Uno sparo.

Sobbalzo per lo spavento e mia madre squittisce rifugiandosi tra le mie braccia. Alzo la testa e vedo il padre di Hush che da sopra la barricata spara a quello che sembra essere l’unico Giallo presente. «Talmente messo male da fare quasi pena» è l’unico commento che fa quando scende giù con un salto e si liscia i baffi grigi.

«Eravamo senza benzina» borbotta mio fratello, fornendo una fugace spiegazione e dandosela a gambe prima che gli pianti il coltello nella schiena. Stringo i denti e taccio, conscia che in questo momento urlerei e basta, attirando l’attenzione di chissà quanti Gialli, per quanto malandati, abbiano seguito quello che ora è cadavere nella neve al di là della porta.

L’unica cosa che penso, mentre accompagno mia madre dentro ed evito un rischio di ipotermia a entrambe, è che fanculo, io tutta questa merda non la volevo.

 
 
Current Mood: angryangry
 
 
queenseptienna
05 November 2012 @ 03:44 pm
In occasione di questo ponte di inizio novembre, approfittando di un nuovo racconto della collana FantaErotika, LiteEditions indice un Giveaway per dare a tre di voi la possibilità di vincere una copia de “Lo Specchio”, di Ilan Asmes.

Le Streghe se ne sono andate. La notte di Halloween è passata e con sé ha lasciato strascichi di ricordi confusi tra fantasmi e zucche intagliate.

E se invece ci fossero Streghe che rimangono tra di noi sotto mentite spoglie per poi rivelarsi all’improvviso?


TRAMA: “Ma è vero che gli specchi non sono che lastre di vetro? Che non c'è niente e nessuno dentro? E se invece..?”.

Volete essere uno dei fortunati vincitori che si aggiudicheranno una delle tre copie in palio?

Lasciate un commento in questo evento (o sui nostri profili Facebook o Twitter) scrivendo cosa potrebbe succedere se a notte fonda di ritorno da una festa vi capitasse di incontrare una strega o uno stregone sensuale e conturbante.

Descriveteci come vi piacerebbe che fosse! Cosa potrebbe succedere? Date libero sfogo alla fantasia.


Le tre risposte migliori verranno da noi scelte e pubblicate sui profili twitter e facebook di Lite Editions.

I vincitori verranno nominati sabato 10 novembre. Una settimana tutta per voi per sbizzarrirvi tra commenti e descrizioni.

I tre commenti migliori riceveranno da Lite Editions una copia dell’ebook in omaggio.

Se volete, potete anche lasciare un "mi piace" alle pagine di Fantaerotika (https://www.facebook.com/pages/FantaErotika/377103925683590) e twitter (http://twitter.com/liteeditions_).

Buona partecipazione a tutti!

 
 
Current Mood: awakeawake