November 9th, 2012

Kurt Russell

I motivi per cui non sopporto gli scrittori

Un titolo indubbiamente provocatorio da parte di una che ha fatto della scrittura la propria ragione di vita, ma penso di avere fatto abbastanza gavetta nel mondo editoriale per essere giunta a una conclusione: la scrittura porta alla pazzia e non sempre tira fuori gente come Lovecraft o Poe.
A me piace scrivere, lo faccio in continuazione (se non mi parte qualche blocco), scrivo per chiunque mi commissioni qualcosa o mi paghi, scrivo per mio piacere personale e scrivo per pubblicare. Poi c'è un'altra cosa che faccio: i cazzi miei. Cosa che il normale esordiente (cioè che ha pubblicato la sua prima opera) non sa fare e che quindi me lo fa odiare.

Ma quali sono le altre motivazioni, quelle che da operatore vedo tutti i giorni? Quali sono le cose che lo scrittore fa? Eccole qua:
  1. Crede che scrivere porti guadagno. E qui mi parte una sonora risata.
  2. Crede di aver scritto il libro del secolo. Scordandosi di bere la solita pratica tanichetta di umiltà.
  3. Pubblicando un libro si definisce scrittore. Apprendiamo da Wikipedia che lo scrittore è "colui che ha pubblicato almeno tre libri con una casa editrice che non produce prevalentemente scritti di esordienti". Stando a questa definizione nemmeno io sono una scrittrice ed è vero, ma finché mi fanno lo sconto del 50% al salone del libro non andrò certo a dire che non ho pubblicato con Mondy, che diamine.
  4. Tengono così tanto alla propria opera che non pubblicherebbero con nessuno se non con una big. Vedendo poi i propri sogni sfracellarsi contro lo scoglio della dura realtà.
  5. Se scrivono fantasy si ritengono meglio di Tolkien.
  6. Non si curano che la punteggiatura o la forma del proprio testo sia adeguata o conforme, tanto la loro opera è geGNale e ci sarà ben qualcuno di pagato per correggere gli errori.
  7. Non accettano l'editing da parte dell'editor.
  8. Se Mondy non li caga di striscio (come è ovvio che sia finché continuano a spedire roba non richiesta) allora si attaccano alla bufala che "eh sì, Mondy mi ha proposto un contratto ma mi hanno chiesto di pagare...". Ad oggi nessuno è ancora stato in grado di dimostrare che Mondadori fa pagare gli autori, sia chiaro.
  9. Se sono un filo più evoluti si rivolgono a un'agenzia letteraria e si incazzano quando questa fa pagare loro dei servizi.
  10. Crede che, se è riuscito a pubblicare, il suo libro sarà disponibile in ogni libreria d'Italia. Davvero, questa mi fa sempre un sacco ridere.
  11. Spamma. Spamma ovunque. Spamma dovunque.
  12. Crea una pagina Facebook per ogni libro che ha scritto, invece di una comoda pagina autore.
Potrei andare avanti per ore, ma non ho voglia e ho esaurito il rant.