?

Log in

No account? Create an account
 
 
ewan_j
In breve
Il F.R.E.A.K.S. UNIVERSE è un universo condiviso in cui le creature fantastiche (in genere chiamati Fantastici – o fairy/fatine dai detrattori) si sono rivelate agli esseri umani e tentano di convivere con essi.
Il F.R.E.A.K.S. (Fairytale Risk Evaluation And Knowledge Service) è un’agenzia internazionale che, ufficialmente, è responsabile del mantenimento delle buone relazioni tra umani e Fantastici, principalmente attraverso missioni legali e diplomatiche. Tuttavia il F.R.E.A.K.S. è anche dotato di alcune divisioni top secret che si occupano della coabitazione tra umani e Fantastici in maniera un po’ meno ortodossa.

I Fantastici
I fantastici sono creature, umane, animali o di altro genere, che hanno la loro origine nei racconti e nelle storie degli umani. Originariamente ritenute creature folkloristiche (come elfi, fate e spiriti), mitologiche (come eroi, dei e semidei) o perfino letterarie (Dracula, Frankenstein, Steam Man), in seguito alla rivelazione e al contatto, si è scoperto che in realtà provengono da una dimensione parallela. Il loro piano dell’esistenza è tangente con il nostro proprio attraverso quei poemi, romanzi, miti e leggende che raccontano le gesta dei fantastici.
L’esodo dalla loro dimensione non è stato volontario. È stata una forza misteriosa a catapultare alcuni fantastici nel nostro piano dell’esistenza, ma le cause di tale evento non sono note con precisione né al F.R.E.A.K.S. né ai Fantastici stessi.
È altresì importante notare che le caratteristiche biologiche dei Fantastici sono diversi da quelle umane. I Fantastici vivono più a lungo, spesso nell’ordine di svariate centinaia d’anni. Sebbene alcuni Fantastici invecchino in maniera talmente lenta da sembrare quasi immortali, analisi condotte dalla divisione scientifica del F.R.E.A.K.S. sembrano per ora confermare che nessun Fantastico è immortale nel senso proprio del termine, nemmeno quelli di natura divina o semidivina. Anche i Fantastici che non invecchiano possono essere uccisi con l’uso della forza.

Storia
Il primo contatto storicamente documentato tra umani e Fantastici, stando agli archivi segreti del F.R.E.A.K.S., risale al 1942, quando una delegazione di Fantastici si incontrò con gli stati maggiori dell’esercito britannico, alla presenza del Primo Ministro Winston Churchill. Dai verbali di quell’incontro, si apprende che i cosiddetti Fantastici vivevano già da qualche decennio, in segreto, mischiati alla popolazione umana, e avevano preso la decisione di uscire dall’anonimato per offrire il proprio aiuto alle forze alleate contro l’avanzata del Terzo Reich.
A causa dello scetticismo dello stato maggiore dell’esercito britannico, tuttavia, in un primo momento le operazioni belliche congiunte tra umani e Fantastici si limitarono a piccole azioni tattiche di disturbo tenute nel massimo segreto. Quando, nell’estate del 1943, gli alleati ricevettero la notizia che la Germania nazista era riuscita a costruire una bomba atomica e intendeva usarla contro Londra, Churchill decise di passare al contrattacco, sfruttando su vasta scala l’aiuto offerto dai Fantastici.
Il 13 agosto 1943 ebbe luogo la battaglia di Berlino, quando gli aerei della RAF, supportati da draghi nei cieli e da un vero e proprio esercito di elfi, nani e orchi da terra (da menzionare anche la presenza di un intero squadrone di golem, creature che un tempo si credeva esistessero solo nel folklore ebraico), attaccarono con tutte le loro forze la capitale tedesca. La città fu completamente rasa al suolo e la sconfitta nazista fu talmente decisiva che spinse anche le altre forze dell’Asse ad arrendersi.
La seconda guerra mondiale era terminata e, mentre l’Europa raccoglieva i propri cocci, i Fantastici che tanto avevano contribuito alla vittoria alleata, decisero di rivelarsi al mondo. Ciò avvenne l’1 settembre 1943, in quello che tutt’ora è noto come il Revelation Day.
Da quel momento in poi i Fantastici hanno vissuto fianco a fianco con gli umani, ma non senza contrasti. Sebbene la Gran Bretagna abbia immediatamente riconosciuto pieni diritti civili a tutti i fantastici, quale ringraziamento per l’aiuto offerto in guerra, in altre nazioni la convivenza non è altrettanto semplice. Nelle potenze comuniste, ad esempio, i Fantastici sono fuorilegge, mentre negli Stati Uniti sono tutt’ora considerati cittadini di serie B.