?

Log in

No account? Create an account
 
 
29 December 2012 @ 02:21 pm
Valutazione post Lo Hobbit  
Capita che ieri sera io e Hush, dopo una serata passata a sfondarci al giapponese, decidiamo di andare a vedere Lo Hobbit al cinema (sì, shame on me che non ci ero ancora andata).
Da brava appassionata Tolkeniana non ho mai letto Lo Hobbit (la genialità del leggere il Silmarillion e LOTR, ma non questo, WTF BRAIN) anche se ce l'ho lì da un anno da leggere. Comunque, il film è a dir poco epico. Il che è un male, trattandosi de Lo Hobbit di un "libro per bambini" o quanto meno non un high fantasy come LOTR.



I nani sono molto belli e quando dico belli mi riferisco a Thorin, Fíli e Kíli, che sono stati interpretati da attori a mio avviso un po' troppo bellocci per essere dei nani.
Martin Freeman poi è assolutamente perfetto nei panni del giovane Bilbo, è come me lo sono immaginato e niente da dire (e poi Freeman è davvero un eccellente attore, basta vedere Sherlock BBC).

Detto questo ho capito un sacco di cose:
1) perché Lo Hobbit è stato promptato al p0rnfest (con i personaggi sopracitati, con qualche incursione elfica ma senza esagerare);
2) perché il prossimo anno sempre al p0rnfest ci saranno una miriade di prompt su Star Trek (*addita Benedict Cumberbatch*)
3) perché il prossimo anno sempre al p0rnfest ci saranno una miriade di prompt crossover Lo Hobbit/Star Trek.

Seriamente, fandom di Sherlock...

Tornando a noi: a parte il fatto che a mio avviso è stato allungato davvero troppo il brodo (parliamo di un libretto di 300 pagine, non della trilogia di LOTR) per me tre film su Lo Hobbit sono davvero TANTI. Non posso credere di dover aspettare altri due anni per vederne la fine, è troppo. Poi mancano alcune parti del libro e ne sono state aggiunte altre che boh, non c'entrano niente.
La scena dei nani contro i goblin, seguita da Bilbo vs. Gollum poi mi ha annoiata a morte, perché davvero era tutto TROPPO LUNGO.

E poi alla fine c'è la canzone dei nani. L'amore ;_;

Ammetto che la versione di Neil Finn nei titoli di coda mi piace di più.


 
 
 
hikaruryu: RAWRhikaruryu on December 29th, 2012 02:44 pm (UTC)
Il che è un male, trattandosi de Lo Hobbit di un "libro per bambini"...

BWAHAHAHAHAH! Sorry, WHAT?
Non c'è un solo libro di Tolkien, UNO CHE UNO, che sia per bambini XD Forse giusto Il cacciatore di Draghi, ma è uno sputo libro di cinquanta pagine. Io amo Tolkien, okay? Ma è di una pesantezza che un bambino NCPF XD Ti crolla dopo due righe.
Lo Hobbit è bellissimo, a me è piaciuto molto, nel complesso non quanto LOTR, ma perché quello contiene in sé un'ammasso di sentimenti e un messaggio che va OLTRE la storia. Lo Hobbit è un fantasy cazzuto e ben scritto, altamente godibile, ma non cerca di trasmetterti nulla di più. Ti intrattiene, ti fa sognare, ti lascia un tantino col fiato sospeso e stop. Insomma, fa il suo sporco lavoro, ma non cerca di trasmetterti un messaggio di fondo, e forse è più facilmente godibile anche per questo.
Per il resto, la scena contro i Goblin e quella Bilbo Vs. Gollum l'ho trovata molto attinente al libro; anche lì hanno una parte bella corposa. Quella che è stata allungata TANTISSIMOH è il racconto del Drago che attacca i nani XD
Btw, concordo con il fatto che Thorin sia troppo figo per essere un nano, continuavo a non capacitarmene per tutta la durata del film, ma non me ne lamento, ecco XD Anche perché ha una voce che ASDFGHJKL =ç=
E Martin!Bilbo è la pucciness e mi ha fatto ridere tanterrimo anche quando NON doveva, perché vederlo agitare una spada è una delle cose più LOL che possano passare sul grande schermo XDDD
queenseptienna: A-Team - Face/Hannibalqueenseptienna on December 29th, 2012 04:44 pm (UTC)
Io rimango dell'idea che sia un libro per bambini. Faccio una fatica immensa a leggerlo proprio per questa ragione XD anche Hush qui afferma la stessa cosa D:

LOTR per me invece è lassù, fissato tra le cose bellissime e perfette che non sono di questo mondo v.v è anche per questa ragione che io odio il fantasy.
hikaruryu: Castiel - LOLhikaruryu on December 29th, 2012 04:54 pm (UTC)
I libri per bambini sono scritti in un certo modo e si riconoscono a colpo d'occhio. Le Cronache di Narnia, Harry Potter e la Pietra Filosofale, Il picccolo principe... questi sono libri per bambini. Lo Hobbit è secoli più avanti.
E' un libro adatto ANCHE ai ragazzi (e parliamo di adolescenti con un minimo di conoscenza della grammatica che gli permetta di capire COSA stanno leggendo), ma è orientato verso un target decisamente più adulto.
queenseptienna: Star Wars - Trust mequeenseptienna on December 29th, 2012 04:57 pm (UTC)
Le cronache di Narnia no *lo protegge e lo coccola*

Comunque rimango della mia idea, anche perché Lo Hobbit te lo fanno leggere alle elementari XD *addita sempre Hush*
hikaruryu: Adorablehikaruryu on December 29th, 2012 07:24 pm (UTC)
A parte che definire un libro "per bambini" non è un insulto *coccola pure lei le Cronache* non so che insegnanti avesse il tuo Hush, ma ti assicuro che se provo a leggere Lo Hobbit ai miei nipotini scappano o tentano di uccidermi dopo mezza pagina.
Non ha un linguaggio per bambini, capisci cosa intendo? E' pesante e nessuno che non sia SERIAMENTE intenzionato a sapere come andranno le cose si prenderebbe mai la sbatta di leggerlo. Libri come Narnia o Harry Potter, invece, hanno una narrazione più leggera, termini che arrivano immediatamente al lettore e, in generale, uno stile che coinvolge subito. Su Tolkien, invece, ti devi fare le ossa.
E' come pretendere di leggere Shakespeare ai bambini. Alcuni racconti potranno anche essere adatti, ma un bambino normale NCPF a capirlo XD Non lo capiscono certi adulti, figurati dei cosini delle elementari XDDD E non perché i bambini siano scemi, eh. E' solo che è un linguaggio troppo complicato, per loro.
Pellegrino DormientePellegrino Dormiente on December 29th, 2012 05:36 pm (UTC)
Lo hobbit PARTE come fiaba e finisce con tinte a volte più cupe del Sda. Io che odio le cose buffe ho sempre fatto fatica all'inizio poi si vola.

Il discorso film... troppe cose andavano adattate. Se si legge il libro i nani sono quasi come i nanetti di biancaneve, distinti dal colore dei cappelli a punta. Era infattibile.

Per il resto diciamo che si sono fatti ingolosire da 3 film ed era fattibile in 2 ma a livello di numero di eventi lo hobbit e fino più ricco dell'SDA capitano una marea di avvenenimenti e scontri. Infatti il film è aderente alla prima parte del libro senza aggiungere troppo.

Come sempre ovvio alcune cose sono rese perfettamente altre meno ma rimane un film fantasy epico da leccarsi i baffi. I primi dieci minuti di flashback (poi visti in hfr lasciamo perdere) sono ciò che qualsiasi amante del mondo di tolkien vorrebbe vedere almeno una volta prima di morire.

Si, Peter Jackson se me lo chiede potrà girare il film tratto dal mio romanzo.
la_fata_verde: lùvla_fata_verde on December 31st, 2012 12:55 pm (UTC)
Io l'ho trovato UAO CREDO DI AVER PERSO L'USO DELLA PAROLA.

Brodo allungato: ci piace. per me, tutti i film tratti da libri dovrebbero essere così: sono disposta a spararmi dodici ore di cinema, purchè nella sceneggiatura non venga tagliato nemmeno uno sternuto. Ma ammetto anche di avere qualche problema, quindi niente di grave.

Epicness: ci piace. Voglio dire, verissimo che lo stile di scrittura de Lo Hobbit è completamente diverso da ISDA, ma, stranamente, ho apprezzato questa visione epico-tragica-sensazionale.

Personaggi WTF: non ci piace. Radagast? Sul serio? Che, se ricordo bene, viene citato una volta da Gandalf ne La Compagnia dell'Anello. Sì, ochei, personaggio simpatico, leggermente idiota, non invasivo. Ma no.

Nani troppo belli: indecisione. Visivamente, fa un certo qual effetto vedere Thorin alzarsi incazzato come una biscia e correre contro l'orco pallido, spada sguainata, folti capelli al vento della notte, occhi arrabbiati e intensi. E, allo stesso modo, il mio piccolo cuoricino da slasher ha fatto "tump" quando ha visto stagliarsi sulla porta di casa di Bilbo il prossimo incest che invaderà la mia mente per i mesi a venire. D'altro canto, concordo sul fatto che siano davvero troppo gnocchi per dei nani. quindi rimango in forse.

Lungherrima scena battaglia vs orchi/Bilbo & Gollum: AMORE. Se avessero tagliato troppo avrebbero dovuto eliminare la gara di indovinelli, e in questo caso il mio povero cuore di cui sopra non avrebbe retto al dolore.

Canzone della montagna solitaria: è già nel mio lettore mp3, e non dico altro.

In sunto, se i prossimi due mantengono questa linea, credo che a dicembre 2014, quando sicuramente qualche sala cinematografica organizzerà una maratona dei tre film, sarò in prima fila con una vasca di pop corn, un cappello a punta in testa e un nodoso bastone in mano, a gridare "tu non puoi passare!" a chiunque cercherà di entrare prima di me. Probabilmente diventerà la mia trilogia preferita, fra le due. Ho sempre preferito Lo Hobbit, i personaggi mi sono sempre piaciuti di più, quindi sono scusata.

(E adesso cerca di scusarmi anche per il commento fiume. E pensare che volevo giusto scrivere un commentino rapido. Buon anno, Queen.)